Iscriviti Cancellati
Sezione: agricoltura 26-11-2014
METEO. Ottobre, mai stato così caldo dal 1800
da TERRA E VITA
Scarica Allegato
La coda di un’estate latitante. Il grande freddo? Probabilmente da febbraio Dopo un’estate abbastanza anomala, caratterizzata da piogge, cielo coperto e temperature al di sotto della norma, il mese di ottobre non ha mostrato la sua faccia consueta ma è andato a parzialmente a compensare “l’estate che non c’è stata” (vedi l'articolo di Terra e Vita n. 35, link a destra). L’ottobre 2014, infatti, per l’Italia è stato il più caldo degli ultimi due secoli. L’ottobre scorso ha registrato un’anomalia di +3,2 gradi rispetto alla media del periodo 1971-2000, che viene convenzionalmente assunta come riferimento, ed è quindi stato il più caldo dal 1800 ad oggi. A seguire, nella graduatoria degli ottobre più caldi, quello del 2001 (+3°), del 2004 (+2,4°), del 2006 (+2,1°) e del 2013 (+2°). Questo vuol dire che i 5 mesi di ottobre più caldi dal 1800 ad oggi si collocano tutti negli ultimi 15 anni, il che andrebbe ad avvalorare l’ipotesi della tendenza all’incremento della temperatura media. I dati che abbiamo citato sono dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr) di Bologna, che si occupa di monitorare dal punto di vista statistico, l’andamento climatico nazionale. Per quanto riguarda precipitazioni, queste risultano sotto la media quasi ovunque: a livello nazionale, rispetto al periodo di riferimento 1971-2000, si è registrato un -30%, con alcune eccezioni locali quali il Gargano, dove i valori sono stati oltre il triplo del normale, e parte della Liguria e della Sicilia. Nonostante ciò con ottobre le precipitazioni cumulate dell’anno meteorologico 2014 (dicembre 2013 - novembre 2014), a un mese dalla sua conclusione, hanno già raggiunto la precipitazione media annuale, grazie alla stagione invernale e a quella estiva che sono state particolarmente piovose, soprattutto per il nord. Adesso vediamo che cosa ci porterà l’inverno. Qualcuno parla di una stagione rigida e ricca di neve ma le previsioni sono contrastanti. Secondo il NOAA, l’ente americano National Oceanic and Atmospheric Administration in Europa l’inverno sarà mite fino a gennaio e soltanto a febbraio inizierà l’inverno che porterà il grande freddo, ritardando probabilmente l’arrivo della primavera. Ma è ancora presto per parlarne...
Commenta questa notizia
Nome: 
 Nella stessa giornata ...
Olio di oliva, -35%. prezzi in aumento: crolla la produzione. impennata delle quotazioni. scatta l’allarme qualit�.
 Nella stessa sezione ...
Xylella, definizione delle aree
Xylella. linee guida
Gallipoli (le) oggi convegno sui problemi dell'agricoltura "le grandi fitopatie"
Psr, mipaaf: al lavoro con regioni e commissione ue
Sviluppo rurale: erogati 2,5 miliardi di contributi all’agricoltura nel 2014
Finanziamenti in agricoltura
Infopac.greening, le date per calcolare la diversificazione